Sapevi che….E’ meglio cuocere i pomodori?

Prestare attenzione a quello che si mangia, preferendo alimenti integrali, frutta e verdura ricche di fibre ed antiossidanti, legumi e olio extra vergine di oliva è un primo passo per garantirci più salute più a lungo. Senza contare che quello che mangiamo agisce anche sull’intestino modificando la flora intestinale.

un altro accorgimento è anche scegliere i cibi da abbinare in modo da bilanciare i nutrienti, permettere l’assorbimento di alcune sostanze o anche evitare certe combinazioni alimentari che invece ridurrebbero alcuni effetti salutari.

In genere le verdure vanno solo sbollentate e non cotte a lungo per non perdere i principi nutritivi con la bollitura. Questo, ovviamente, val anche per il pomodoro, come tutti i vegetali se cotto perde parte delle sue vitamine. Ma il discorso cambia se il nostro obbiettivo riguarda l’incremento dell’apporto di licopene.

Il licopene è il pigmento che conferisce il colore rosso alla polpa e alla buccia, è una specie di prodigioso medicinale naturale con grandi capacità antiossidanti, nonché spiccate proprietà antitumorali. Aiuta anche a sostenere la salute della prostata, proteggere dalle scottature solari e migliorare la salute del cuore e degli occhi.

Ma perchè consumarlo cotto? Perché il calore della cottura, rompendo le pareti delle cellule del pomodoro, libera tutto il licopene e lo rende completamente assorbibile dall’apparato digerente.

Il licopene, è liposolubile, il che significa che per un assorbimento completo è necessario aggiungere un cucchiaio di olio



  • Registrati
Hai dimenticato la password? Inserisci username o la tua mail. Riceverai un link alla tua mail
0
    0
    CARRELLO
    il carrello è vuotoritorna ai pasti